Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 20, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

RETARDED ‘I FOLLOW MY PRIDE/GOODBYE TO YOU’

RETARDED ‘I FOLLOW MY PRIDE/GOODBYE TO YOU’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

RETARDED
‘I Follow My Pride/Goodbye To You’-7″
(Snap!!)
7.5/10


“…sei relegato ad un genere quindi sei di vedute corte…” Questo è stato l’ultimo commento (poi modificato… e finalmente cancellato… ma ho tutti gli screenshot) ricevuto a seguito di una mia recensione su queste pagine… approfondirò il tema, il tipo non lo sa ma quegli screenshot sono una miniera d’oro per chi scrive (gratis) di musica e “costume” INDIPENDENTI, come facciamo noi di Salad Days. Sembra uno scherzo, ma l’uscita del nuovo (atteso?… attesissimo?) singolo dei Retarded è come l’Inter ieri sera con il Benfica, e lo dico da “gobbo”: 0-2, fuori casa, contro una squadra (sulla carta) di un’altra categoria. La bella e meritata vittoria di un team (apparentemente) relegato ad un tipo di calcio, un team dagli orizzonti corti. Il trionfo dell’ABC. I Retarded “sono relagati ad un genere, quindi sono di vedute corte”? Forse. Ma i Retarded (io… Salad Days) lo dicono (e lo fanno) chiaro e tondo: “…I Follow My Pride, GET OUT OF MY LIFE…cauz’ I want you to get out of my mind…”. I Retarded “sono relagati ad un genere, quindi sono di vedute corte”? Forse. Ma i Retarded (io… Salad Days) lo dicono (e lo fanno) chiaro e tondo: “…It’s Time to Say Goodbye to You…”. E i Retarded (io… Salad Days) sono pure dei signori: la risposta più consona a “sono relagati ad un genere, quindi sono di vedute corte” sarebbe un bel Fuck You All, come SpaghettoChild insegna. Ma i Retarded (io… Salad Days) sono meglio di “Fuck You All”. I Retarded (io… Salad Days) sono come il tipo della copertina, quello che si prende la cannonata in pancia. Degli incassatori. Indistruttibili. I Retarded reclutano il Messicano alla seconda chitarra, a parametro zero dai Leeches, per dare più sostanza al centrocampo. E sto ridendo a pensare alla reazione dei professori che parlano di “vedute corte”, al solo sentire il nome “Messicano” accostato ad uno strumento… la chitarra. SBAM. Due pezzi. Due gol ENORMI. Con ‘Goodbye To You’ che è come ieri il rigore (e l’esultanza) di Lukaku: rispetto… e zitti!
(franz1972)

Submit a Comment