Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 16, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Rika ‘How To Draw A River, Step By Step’

Rika ‘How To Draw A River, Step By Step’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

RIKA
‘How To Draw A River, Step By Step’–LP
(Goddamn Records/Count Your Lucky Stars)
8/10


Continua l’infinita saga emo di questa stagione che è la vita. Ed abbiamo i Rika, tre ragazzi più una ragazza (a cui andranno ad aggiungersi altri sette componenti, durante i vari pezzi, per parti di violino, synth, corno, ecc.), provenienti da un piccolo paesino austriaco. C’è subito da dire che il cantato non è nella loro lingua natia, bensì in inglese, quindi la differenza con le altre vostre band preferite non la noterete. Il disco ‘How To Draw A River, Step By Step’ è qualcosa che non mi sarei aspettato prima di ascoltarlo: seppur sempre su tematiche emo, l’album è sorprendente per quanto riguarda il fattore delicatezza, ricordandomi artisti come i Kings Of Convenience ed Embrace, più per l’approccio che per il genere vero e proprio. Per farsi un’idea basta ascoltare ‘Port Dover’ o ‘Ultramarine Blue’, tra melodie calme e malinconiche, mai troppo depressive, accompagnate dai testi non proprio allegri, ma così deve essere. Decisamente da scoprire, e per una volta lasciatevi affondare nel mare dell’introversione, alle volte aiuta.
(Fabrizio De Guidi)

Submit a Comment