Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 26, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

CRUEL HAND ‘DARK SIDE OF THE CAGE’

CRUEL HAND ‘DARK SIDE OF THE CAGE’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

CRUEL HAND
‘Dark Side Of The Cage’
(Dead Serius Music/Static Era)
7/10


Tempo di ritorno anche per i Cruel Hand, da Portland, Maine (da non confondere con l’omonima in Oregon). Partiti come combo che mischiava sapientemente New York hardcore (Cro-Mags/Madball) con il thrash di scuola Metallica, i nostri a partire dall’album ‘The Negatives’ hanno virato verso un suono piu’ melodico e che richiama anche elementi post thrash (Machine Head, Pantera, Biohazard), con risultati che giudico molto buoni. Prodotto da Zeuss (gia’ alla console con Hatebreed, Rob Zombie, Agnostic Front, Terror, tra i tanti) i nostri confezionano tre pezzi nuovi di pacca, in cui l’aggressivita’ dell’hc si fonde con la perizia del metal, addolcendo il tutto con una vena melodica figlia dell’alternative rock degli anni’90. Tre brani costruiti con coscienza, in cui la band mette davvero il cuore in cio’ che suona. Il quarto pezzo e’ una cover, dei Life Of Agony appunto, ovvero quella ‘Weeds’ che e’ una piccola gemma del repertorio della band newyorkese. Bentornati Cruel Hand, ora aspetto un nuovo album.
(Marco Pasini)

p-1

p-3

Ph. Gina Bullwinkel

Submit a Comment