Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 15, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

As We Draw ‘Mirages’

As We Draw ‘Mirages’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

AS WE DRAW
‘Mirages’-LP/CD/DIGITAL
(Throatruiner Records)
7/10


Quattro anni dopo i francesi As We Draw presentano il loro secondo full length, un altro disegno in bianco e nero che ha come soggetto dei miraggi. Un quadro astratto, che riflette stati mentali estranei alle contingenze quotidiane, ma a stretto contatto con un intimo mondo di sensazioni. Come nel loro stile, le pennellate post-metal che propongono in ‘Mirages’ sono a tratti delicate e attente alle atmosfere, ed in altri più caotiche e senza freni. La prima notazione è sulla scelta del pezzo d’apertura ‘The Window’, un brano di undici minuti, fuori misura rispetto al resto della tracklist, che solitamente potremmo aspettarci in conclusione e non all’inizio di un album; esso racchiude già tutti i contenuti complessivi delle altre dieci tracce: melodie intricate, parti dalle ritmiche trascinate, atmosfere irreali, sempre cupe al massimo. In ‘Fata Morgana’, ‘Shipwreck’ ed in un paio di song strumentali la band descrive molto bene gli scenari malinconici dei propri miraggi, mentre in ‘Denial’ e ‘Blackmail’ lo screaming si fa più ruvido ed il sound più nervoso, metallico e paranoico. Gli As We Draw non sono estremi nel loro stile, che però riesce a colpire e trasmettere, unendo sapientemente il suono col rumore.
(Francesco Banci)

Submit a Comment