Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 24, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

CHILDREN OF BODOM ‘A CHAPTER CALLED CHILDREN OF BODOM – THE FINAL SHOW IN HELSINKI ICE HALL 2019′

CHILDREN OF BODOM ‘A CHAPTER CALLED CHILDREN OF BODOM – THE FINAL SHOW IN HELSINKI ICE HALL 2019′
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

CHILDREN OF BODOM
‘A Chapter Called Children Of Bodom – The Final Show In Helsinki Ice Hall 2019′-CD
(Spinefarm)
6.5/10


La creatura di Alexi Laiho è sempre stata un po’ sbeffeggiata, spesso ingiustamente, da certa critica metal, in virtù della disinvoltura con la quale venivano unite le sonoritù death metal melodiche con il power metal, il thrash e una attitudine sempre tra il serio ed il faceto. Personalmente li ho sempre trovati abbastanza piacevoli, soprattutto nelle parti più serrate e “harsh”, in un connubio piacione tra violenza e melodia che aveva quasi sempre il suo perchè (e negli occhi ho ancora l’incazzatura di Laiho in quel di Milano, di spalla agli Slayer, dove al secondo black out on stage nel giro di pochi minuti sembrava sul punto di uccidere chiunque gli fosse passato a tiro!). Spinefarm pubblica in questo freddo mese di dicembre l’ultimissimo show dei Children Of Bodom, suonato in casa (Helsinki) e che avrebbe posto la parola fine all’avventura dei bambini di Bodom. Il live è una sorta di greatest hits, con molti brani estrapolati da quello che è considerato da molti il masterpiece della band (‘Hate Crew Deathroll’, per alcuni fan della prima ora invece rappresentò una sorta di spartiacque in negativo), e un ripescaggio praticamente da tutti gli album senza dimenticare l’ultimo, il ben poco a fuoco ‘Hexed’. Questo disco è una testimonianza di quanto la band finlandese poteva dare on stage, tra scariche di adrenalina e perizia tecnica invidiabile, il tutto mediato dalla forte personalità di Laiho, che nella parte finale dello show dichiarava la chiusura dell’avventura COB. Il resto della storia, ahimè, la sappiamo tutti: l’inizio dell’avventura a nome Bodom After Midnight stoppata nel dicembre del 2020 a causa della prematura dipartita di Laiho. Per chi li ha amati, o per i curiosi, un live centrato e gustoso.
(Davide Perletti)

Submit a Comment