Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 22, 2024

Scroll to top

Top

One Comment

Choriachi ‘S.U.F.F.E.R.’

Choriachi ‘S.U.F.F.E.R.’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

CHORIACHI
‘S.U.F.F.E.R.’–LP
(Red Sound Records)
7/10


In uscita per la Red Sound Records il nuovo lavoro dei Choriachi, band stoner/doom bolognese nata nel 2006 e qui a proporci la loro seconda fatica. ‘S.U.F.F.E.R.’, acronimo di ‘Set Us Free From Evil Rewards’, è forse il meglio che ad oggi la scena italiana riesce a proporre nello stoner, genere rappresentato oltreoceano da band cazzutissime (basti citare i Down) alle quali i nostri strizzano l’occhio. I Choriachi riescono ad impressionare con un groove pesante ed lyric ben composte ed originali, aggiungendo un reparto vocale convincente come si può sentire nella open-track ‘Marijuanaut’ o in ‘Red Capricorn’, citando un maestro come Sergio Martino in ‘Our Vice Is A Locked Room’, continuando con una polverosissima ‘Young Wolves & Old Mammothes’; tracce a parte rimangono ‘Pentagruelion’, una lunga cavalcata cantata in italiano che ricorda tanto i Black Sabbath e in certi attimi i gorgheggi di Piero Pelù, e la lentissima ‘Birkat Habayit’, che si discostano sensibilmente per atmosfera rispetto ai pezzi iniziali. ‘S.U.F.F.E.R.’ risulta, come ho già detto, uno dei migliori prodotti italiani in questo campo, con soli sei pezzi ma con una durata totale di quasi cinquanta minuti, totalmente godibili e originali.
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Comments

Submit a Comment