Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 14, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

DANILO LIGATO ‘VURGA’

DANILO LIGATO ‘VURGA’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

DANILO LIGATO
‘Vurga’-CD
(EEEE)
8/10


Esco dal seminato tipico di Salad Days. E lo faccio molto volentieri. Ci arriva da Mr. EEEE in persona, Vasco Viviani, la segnalazione riguardo al nuovo lavoro di Danilo Ligato, intitolato ‘Vurga’. Uscito un paio di settimane fa in versione fisica, disponibile da qualche tempo prima sui vari Bandcamp delle entità coinvolte. Per chi non lo sapesse, ed in questo caso ci sta: qui non siamo in territori Rockit… né MIAMI. Per chi non lo sapesse, ed in questo caso ci sta: qui siamo in territori Sodapop, New Noise… o Inner Spaces. Era rimasta lì, quella segnalazione. Poi. Sono cominciati, con NOFX e CCCP, i raduni estivi. Le scampagnate “vogliamose bene” e le foto su IG. Poi. Sono continuate, con AC-DC e Metallica, le polemiche riguardo ai concerti all’aperto, in Italia, anno 2024. Le discussioni sugli eventi. Sulle zone e sui prezzi. Sul pit. Sul palco. Sulle 70K persone, sui tappi (delle bottiglie, mica alle orecchie). Sui token, e sui famosi panini gourmet a più di dieci Euro. Sui suoni e sui volumi. Sullo zaino da svuotare. Sul metro che non viene potenziato. Sui sold out improbabili. Su San Siro. Sul Boss che non ha voce. Un delirio… per fortuna riprendo quella mail. E mi butto a bomba sul sito di Danilo… cuffia… click sul primo pezzo… parte ‘Faddhedrha’… mi rendo conto del fatto che, durante l’anno (parlo dell’anno “artistico”, l’anno della programmazione al chiuso) una rassegna come Inner Spaces sia NECESSARIA per ribadire la centralità del SUONO… della MUSICA… dell’ASCOLTO… dell’ATTENZIONE… del TEMPO… della QUALITÀ a 360° gradi (brutta parola, molto milanese, ma non ho parlato di “ESPERIENZA a 360° gradi”, quindi meglio). Ecco. In mancanza di Inner Spaces, trovo quella stessa via di fuga nel lavoro di gente come Ligato e l’EEEE. Fuga “NECESSARIA per ribadire la centralità del SUONO… della MUSICA… dell’ASCOLTO… dell’ATTENZIONE… del TEMPO… della QUALITÀ a 360° gradi”…. Chiudo. Il nostro ruolo di “pseudo” giornalisti, o di “entusiasti” della musica NON dovrebbe essere solo quello di segnalare le “malfunction”… (BTW, e non tutti lo facciamo). Dovremmo dare, a chi ci legge, anche una qualche idea, un qualche consiglio. Bene. Questo è il momento di un trip. Ma non dei Bad Trip di NYC. NO. Questo è il momento di un BEL trip. Come ‘Vurga’.
(fmazza1972)

Submit a Comment