Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 19, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Direct Hit ‘Wasted Mind’

Direct Hit ‘Wasted Mind’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

DIRECT HIT
‘Wasted Mind’-­CD
(Fat Wreck Chords)
6.5/10


Negli ultimi anni abbiamo visto molto spesso bands della Red Scare Industries approdare alla Fat Wreck Chords per provare a fare il salto di qualità definitivo, l’esempio più lampante sono stati i Teenage Bottlerocket che dopo aver firmato per la label di Fat Mike hanno avuto la finale consacrazione. Questo percorso ora tocca ai Direct Hit da Milwaukee, band tra l’altro piuttosto anomala per il rooster Fat Wreck in quanto ha sonorità molto pop­punk. Ok, pop­punk oggi è un termine troppo vago che può descrivere una forbice molto ampia, quindi ti restringo il campo dicendoti quel pop­ punk influenzato dai Blink­182. ‘Wasted Mind’ è un concept album ispirato dai libri ‘Il Pasto Nudo’ di Burroughs e ‘Paura E Delirio A Las Vegas’ di Thompson e quindi i testi per lo più parlano di instabilità mentale dovuto ad un assiduo abuso di droghe, mentre la produzione è stata affidata a Mike Kennerty, chitarrista dei The All­American Rejects. Il disco passa via piuttosto bene e si adatta perfettamente al clima estivo che vedo fuori dalla finestra, per quanto i testi siano tutt’altro che spensierati e assolutamente introspettivi. Le melodie a volte sono un po’ stucchevoli e già sentite ma direi ben intervallate con il cantato in scream. Non so quanti fan della Fat Wreck possono essere entusiasti di questo prodotto, essendo quello un pubblico (nel quale mi ci metto dentro pure io) che non ama assolutamente le novità. Per come la vedo io ‘Wasted Mind’ merita una sufficienza piena, si disco assolutamente carino ma una volta finito di recensire mi capiterà raramente di riascoltare.
Andrea “Canthc” Cantelli

Submit a Comment