Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | February 26, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Dirty Smiles ‘Pressures’

Dirty Smiles ‘Pressures’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

DIRTY SMILES
‘Pressures’-CD
(This Is Core)
6/10


Disco d’esordio per i casertani Dirty Smiles, quartetto che in ‘Pressures’ mostrano la loro totale devozione a sonorità prettamente rock di stampo americano. Un disco che oltre a puntare – ovviamente – sul suo lato sonoro cerca attraverso testi impegnati nell’attualità e nel sociale di andare oltre i classici cliché del genere, dando quindi l’idea di una band con la testa sulle spalle e un progetto vero e proprio da seguire. Come in molti debutti odierni a mancare è forse l’esperienza in studio, con brani dalle buone potenzialità decisamente smorzati da una produzione dei suoni spesso mal gestita. Un neo che viene mascherato spesso e volentieri dall’attitudine e dalla voglia della band stessa di emergere, mostrandosi attenta conoscitrice di ciò che la scena alternative rock statunitense offre oggigiorno e persino coraggiosa nel proporsi in lingua madre in due brani. Proprio questi ultimi – intitolati ‘La Mia Strada’ e ‘Cuori Freddi E Teste Calde’ – sembrano essere l’anello debole dei Dirty Smiles sul piano compositivo, un tantino deboli se paragonati a brani ben più efficaci come i restanti in lingua inglese. Il loro è un rock moderno, fatto di passaggi trascinanti e spezzoni più melodici che hanno bisogno di maturare e trovare la giusta sinergia. Al momento diamo quindi un incoraggiante 6 a questo ‘Pressures’, un punto di partenza importante per una band che ha tutte le caratteristiche per far bene.
(Arturo Lopez)

Submit a Comment