Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 19, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

In Sardegna il surf dà ancora spettacolo: arriva il Marinedda Open Long & Short

In Sardegna il surf dà ancora spettacolo: arriva il Marinedda Open Long & Short
Salad Days

Nuovo format con due giorni di gara per le tavole lunghe e corte. Waiting period aperto dal 15 agosto.

Due giorni di gara per un doppio spettacolo: la baia della Marinedda a Isola Rossa è pronta a ospitare un nuovo format di gara, un contest dedicato agli amanti delle tavole longboard e shortboard suddiviso su due giornate. Una scommessa meteorologica – indovinare due giorni con condizioni adatte a entrambi i contest – che ha tutti gli ingredienti per diventare una vera e propria celebrazione dell’antico sport dei re hawaiani. E lo spettacolo sarà assicurato.

0-1

A giugno si era tenuta la terza tappa del campionato italiano juniores di surf, il Nesos King of Grommets, questo invece è il momento di tornare alle radici con una gara che punta dritto al divertimento. Il Marinedda Open Long & Short è un medley pronto a suonare alla prima mareggiata utile tra il 15 agosto e il 15 ottobre. Un lungo waiting period che servirà per azzeccare il meteo: mare sotto ai due metri per le surfate jazz delle tavole longboard, onde hard rock oltre i due metri per le shortboard. Un compito arduo ma non impossibile per una Sardegna ricca di onde e per la spiaggia della Marinedda, che da oltre venti anni grazie all’associazione sportiva MarineddaBay promuove gli sport da tavola nella baia del borgo di Isola Rossa. Il contest, patrocinato dal Comune di Trinità d’Agultu con il marchio turistico Costa Rossa Sardegna e dalla FISW, la federazione italiana di surf da onda, è il continuum naturale delle decine di eventi organizzati nella baia, primo dei quali il mitico Frozen Open, poi diventato Marinedda Open, e infine la gara dedicata alle longboard che ha esordito lo scorso anno. La splendida conca abbracciata dalle scogliere di porfido ha fatto danzare sulle onde campioni di ogni genere. Tutti i migliori atleti italiani hanno calcato questo scenario e hanno in alcuni casi trionfato: e tra questi anche Leonardo Fioravanti, che nel 2015, a un anno dall’infortunio a Pipeline, e sempre lanciato verso una carriera stratosferica, regalò al pubblico un surf da sogno. Fioravanti, oltre a avere una solida carriera nel surf professionistico (attualmente è nono nella classifica mondiale), è ufficialmente qualificato per le Olimpiadi di Parigi.

0-11

“Sarà un’altra sfida per tutti noi, ma l’obiettivo principale è offrire agli atleti e al movimento surfistico un’occasione di incontro – commentano dall’associazione sportiva MarineddaBay – non sarà un semplice momento di agonismo, questi saranno due contest che promuoveranno lo spirito più puro del surf: prendere le onde migliori, certamente con un pizzico di competizione e tanta temerarietà”.

Il format di gara è a numero chiuso e prevede l’iscrizione di 24 atleti per ciascuna contest, con un totale di 48 atleti. È possibile assicurarsi il proprio posto mandando una mail a contest@marineddabay.com indicando i propri dati anagrafici e a quale categoria si intende partecipare. Sarà possibile prendere parte a entrambi i contest. Il costo dell’iscrizione a una sola categoria è di 50 euro, si si opta per partecipare a entrambe le gare il costo è di 70: in entrambi i casi è inclusa una t-shirt e il food-pack. Sarà obbligatorio avere una tessera FISW socio, che sarà possibile fare anche direttamente tramite l’associazione MarineddaBay. Nella baia proseguono intanto tutte le attività in spiaggia dell’associazione sportiva MarineddaBay, che da vent’anni promuove il surf da onda sotto ogni declinazione nel borgo turistico gallurese. Sono sempre attivi le Surf Experience con i corsi di surf e il surf camp, e il punto vendita del Nesos Surf Shop quest’anno è anche online, ed è tornata disponibile anche la MarineddaBeer, la birra artigianale prodotta dall’associazione.

0-12

Submit a Comment