Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 23, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

INCANTATION ‘UNHOLY DEIFICATION’

INCANTATION ‘UNHOLY DEIFICATION’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

INCANTATION
‘Unholy Deification’-LP
(Relapse)
8/10


La ferocissima band Incantation è pronta a sfornare il suo tredicesimo album (in uscita a fine agosto). Ascoltando l’album non ci sono dubbi, ancora una volta il death metal degli Incantation lascia il segno. Non vi è limite di contegno per questa band ed è proprio questo il tratto distintivo che viene portato avanti e, dopo tutti questi anni, il progetto musicale dalla band statunitense è ancora caratterizzato da idee cazzute e un sound scolpito e massiccio, senza limiti alcuni! Dieci brani e tanti ospiti che fanno esaltare ancora di più ‘Unholy Deification’: da Jeff Beccera (Possessed) presente nel brano Concordat (The Pact) I a Henry Veggian (ex-Revenant) e Dan Vadim Von (Morbid Angel). L’album di per sé è un deliro di riff demoniaci e di batteria tritacarne, seppelliti dalla voce catacombale di John McEntee, storico fondatore della band. Bella anche la cover appannaggio dell’artista Eliran Kantor che, con il suo clamoroso stile, riesce a immergere nel calderone cromatico degli Incantation la sua maestria nella reinterpretazione del Rinascimento italiano. Lavoro, dunque, molto incazzato ma ben riuscito, lucido nella sua ferocia immonda che lascia indietro molte band odierne, vedi il brano ‘Invocation’ che dà lezioni, nel 2023, di come si scrive e si interpreta un brano di puro death metal!
(Giuseppe Picciotto)

Submit a Comment