Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 25, 2024

Scroll to top

Top

One Comment

Klee Project ‘The Long Way’

Klee Project ‘The Long Way’
Salad Days

Review Overview

5.5
5.5
5.5

Rating

KLEE PROJECT
‘The Long Way’-CD
(Memorial)
5.5/10


Sinceramente sono sempre molto dubbioso quando mi si presentano davanti band “in studio”, ossia quelle dedite a chiudersi in studio a dare vita a dischi senza però confrontarsi con lo scenario live. E il Klee Project fa parte di questa specie, con una line-up di pesi massimi (Marco Sfogli, Lorenzo Poli…) e un disco d’esordio intitolato ‘The Long Way’ che fa da apripista. Diciamocelo, artisticamente questo progetto ha davvero tutto per fare bene, i brani sono una manna dal cielo per chiunque mastichi hard-rock, composti con grande attenzione e cura maniacale dei particolari, ma… c’è un ma, ossia il concept del disco. Nel 2016 avere a che fare con la classica storiella dell’artista che prende chitarra e valigia alla volta dell’America è qualcosa di trito e ritrito, stesso dicasi per le storie d’amore che nascono durante quel viaggio e la sua ascesa verso il successo. Insomma se da una parte ci troviamo davanti a un prodotto artisticamente perfetto, dall’altra a mancare è un tema portante che riesca a tener testa a un sound sicuramente di facile presa. Se amate l’hard-rock nella sua forma più classica ‘The Long Way’ è un disco che non vi farà rimpiangere i soldi spesi per acquistarlo, se invece siete soliti puntare in alto, dategli prima un ascolto in streaming.
(Arturo Lopez)

Comments

  1. Paola

    Certo che dopo “A star is born” possiamo dire che Arturo ha perfettamente centrato in pieno nel segno e che i Klee Project sono stati lungimiranti. Voto 10 per forza.

Submit a Comment