Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 19, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Kröwnn ‘Magmafröst’

Kröwnn ‘Magmafröst’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

KRÖWNN
‘Magmafröst’-CD
(Taxi Driver)
7.5/10


Gran bel centro questo ‘Magmafröst’ dei veneti Kröwnn, album già edito in formato cd lo scorso anno ma che ora approda in una lussuosa versione in vinile (doppia versione con diverse colorazioni) per la genovese Taxi Drivers Records, label che ultimamente sembra essersi concentrata e sempre con ottimi risultati su versanti doom/occult rock. Il progetto di Michele ‘el Lello’, Silvia & Elena rientra in questa definizione molto vaga e “ampia” citando in maniera intelligente i maestri del genere Electric Wizard, ovviamente i Black Sabbath per l’aspetto prettamente doom, e qualche rimando allo stoner per alcuni riff di chitarra particolarmente desertici. Superato il primo approccio con la voce aspra e particolare di Michele, aspetto che risulta decisamente in sintonia con la proposta musicale una volta fatto “orecchio” e abitudine, ci troviamo sommersi da un magma di riff chitarra rocciosi (opera dello stesso Michele) e una sezione ritmica cadenzata e molto ben amalgamata che risplende nell’incedere possente di ‘Skeksis Dance’, ma anche in brani ricchi di groove come ‘Wölfhunt’ e nella veloce e stoner ‘Sleipnir’. Tutte queste influenze convivono in modo ottimale all’interno di una tracklist affascinante, che sfuma nella conclusiva strumentale ‘Cernunnos’, ottimo escamotage per lasciare sospeso l’ascoltatore e terminare con pathos un album davvero riuscito. ‘Magmafröst’ è un disco avvincente che convince anche per quanto riguarda l’aspetto concettuale, grazie all’utilizzo dell’immaginario dell’universo fantasy ‘Fire & Ice’, con citazioni ad autori come Tolkien, Howard ecc… l’uscita di questa versione vinilica è un ottimo modo per entrare nel mondo sonoro dei Kröwnn soprattutto se, come il sottoscritto, vi siete persi la prima “vita discografica” di ‘Magmafröst’.
(Davide Perletti)

JgmezSaSBp7uOusYYscrEYVDRDWkGiXp_YyUTfGnFihbVrsafh0qmX9imFvptqaI3kuB71Zbvt9xQEJtiXYD3QdIzra6JyFd-aWfV0sRnBbTRuG-Cesd3TahyeyJODUBkuotrEmV-lzKkLNrUgrcl86S175t63fCS6mT8rHR9I8daPOivMcjH5zAdMaibInPTSt5exvQNz-_e6z5I7FpsniR

Submit a Comment