Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 22, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

MICK’S JAGUAR ‘SALVATION’

MICK’S JAGUAR ‘SALVATION’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

MICK’S JAGUAR
‘Salvation’-LP
(Tee Pee/Totem Cat)
7/10


Per essere nata come cover band degli Stones per una festa di Capodanno dobbiamo ammettere che si è evoluto particolarmente bene il progetto Mick’s Jaguar. La band di Brooklyn arriva alla pubblicazione di questo secondo disco dopo qualche avvicendamento in line-up che però non sembra aver “danneggiato” il sound e l’impatto dei brani proposti in questa nuova fatica. Descrive il sound dei Mick’s Jaguar è impresa ardua, non fosse altro che nel classico gioco del “trova la band con più assonanze” dovremmo scrivere che ci troviamo di fronte ad un improbabile incrocio tra le sonorità hard rock e stradaiole dei mai troppo lodati Thin Lizzy (quelli più ruvidi) unito ad un approccio più facilone e melodico (siamo in zona Kiss più sfacciati) e una inclinazione al virtuosismo strumentale che stranamente non stona e non appesantisce l’ascolto (vedi la deriva quasi heavy-psych di ‘Man Down’). Pochi i passaggi a vuoto (cito la stramba “marcetta” di ‘Hell’s Gate’) per un disco serrato e dal groove rock che farebbe comodo a tante band più blasonate. Del resto Tee Pee, che pubblica questo disco insieme a Totem Cat Records, è una garanzia per questo tipo di sonorità. Dategli una chance perché potrebbero regalare ben più di una soddisfazione a tutti gli amanti dell’hard rock “sporco” e poco ortodosso.
(Davide Perletti)

Submit a Comment