Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 22, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Mutonia / Mutoid Waste Company free exhibition dal 12 al 18/04/2024, @ SOL, Milano – recap

Mutonia / Mutoid Waste Company free exhibition dal 12 al 18/04/2024, @ SOL, Milano – recap
Salad Days

Nel mare magnum degli eventi targati MiArt e/o Design Week, non ci sfugge la mostra dei Mutoid Waste Company…

…allestita in uno spazio (direi) di coworking un po’ fuori mano rispetto ai luoghi tipici del Fuori Salone… spicca il nome dell’agenzia indipendente Jungle tra i nomi dell’organizzazione. L’importanza del collettivo (fu) londinese / (ora) romagnolo in ambito punk/punk hardcore è facile da dimostrare: quando sono entrato nel cortile di via Tagiura ero in compagnia di un membro fondatore dei Sottopressione. L’impatto del collettivo (fu) londinese / (ora) romagnolo in ambito “arte e mainstream” (devo aggiungere “italiana?”) è forse meno immediato da raccontare… se solo oggi (o ieri) concetti come “recupero” o “sostenibilità” sono diventati cosa nota anche nelle gallerie d’arte (devo aggiungere “italiane”?). Per essere più chiari… è dagli anni ’80 che i Mutoid lavorano, ed è dagli anni ’90 (per quel che mi riguarda) che conosco il loro modo. Mi ricordo, in particolare, direi fine anni ’90/inizio 2000, una gara di macchine recuperate in un capannone abbandonato da qualche parte a San Donato… situazione “no time no space” (non a caso: questo è il motto di miart 2024), nel pubblico c’era tutto l’antagonismo milanese… ma non la “Pantera”, non i salotti, non le gallerie (a quel tempo Vascellari non “esisteva”, se non dal punto di vista With Love), parlo dell’antagonismo milanese della strada… quello REAL. A guardare le (una decina) di opere messe in bella mostra nel cortile di SOL viene quindi la (solita, oramai) DOPPIA reaction: dal punto di vista dello “spocchioso” che c’è in me, scatta il più classico dei “già visto!” / “tutto qua?”… vedi Gavin Watson allo Spazio Maiocchi, anche se là almeno c’erano le stampe enormi, effettivamente d’effetto. Dal punto di vista del “vogliamose bene” che c’è in me, quella cosa per cui “vecchiaia = saggezza”, giusto dare una possibilità a chi, per età o per estrazione, non ha avuto la fortuna di vedere QUEL movimento culturale nel suo momento “massimo”… i.e. in fase di crescita, ingenuo e senza troppi filtri. Anche perché le opere / le performance dei Mutoid non possono non piacere… a tutti… grandi e piccini. Più che a Mad Max… (secondo me roba da adulti)… a me viene in mente Hulk. Il più puro dei supereroi. Quello che quando si incazza SPACCA. Come i Mutoid.
(fmazza1972)

20240418_002516

20240418_002534

20240418_002551

20240418_002604

20240418_002615

20240418_002631

20240418_002651

20240418_002704

20240418_002747

Submit a Comment