Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 23, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

NARROW HEAD ‘MOMENTS OF CLARITY’

NARROW HEAD ‘MOMENTS OF CLARITY’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

NARROW HEAD
‘Moments Of Clarity’-LP
(Run For Cover)
8/10


I Narrow Head mi avevano già fatto drizzare le antenne con il loro precedente lavoro ‘12th House Rock’ con il loro ibrido di Smashing Pumpkins periodo ‘Siamese Dream’, Failure e Hum. Per me che sono stato adolescente negli anni’90 un gruppo così è una manna dal cielo, e certo si può passare ore a pontificare sul fatto che fondamentalmente non inventano nulla di nuovo (in sto caso il mio mantra rimane “non ti piace? non ascoltare, non rompere”), ma per quel che mi riguarda sentire certe sonorità è sempre un tuffo al cuore, specialmente se ricordano gruppi di nicchia o che perlomeno non sono arrivati a livelli mainstream, quindi sconosciuti ai più da ste parti. Tre anni dopo me li trovo di nuovo sul mio percorso, con un nuovo album fresco fresco su Run For Cover Records. ‘Moments Of Clarity’ è il terzo lavoro della loro discografia e segna un ulteriore passo in avanti nella crescita del loro songwriting. Questa volta ci troviamo di fronte ad una sorta di dream grunge, dove le precedenti influenze si lasciano cullare da sonorità shoegaze: pensate un ibrido tra Nothing, Failure e le cose più lisergiche dei Deftones e avrete un’idea di quanto propone il gruppo. Io ci sento anche qualcosa dei Silverchair, specialmente in certe linee vocali, ma tant’è. Ci troviamo di fronte ad un album dolce, a momenti quasi etereo, che ti culla, ma allo stesso tempo ti tiene sveglio con improvvise schitarrate rocciose tipiche del grunge. ‘The Real’, la title track ‘Moments Of Clarity’, ‘Sunday’, ‘Fine Day’, ‘Gearhead’ e ‘The Comedown’ – in realtà dovrei riportare tutta la tracklist – sono alcuni degli episodi migliori di questo nuovo lavoro. Come detto precedentemente, niente di nuovo sotto il sole, ma in fondo una cosa deve essere per forza nuova per piacere o destare interesse? Per me assolutamente no, specie se un album suona davvero alla grande. E i Narrow Head riescono pienamente nell’impresa, quindi cosa volete di più?
(Michael Simeon)

unnamed-2

Photo by Nate Kahn

Submit a Comment