Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 21, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

PUNITIVE DAMAGE ‘THIS IS THE BLACKOUT’

PUNITIVE DAMAGE ‘THIS IS THE BLACKOUT’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

PUNITIVE DAMAGE
‘This Is The Blackout’-LP/DIGITAL
(Atomic Action)
8.5/10


Segnatevi questo nome: Punitive Damage, perché la band h.c. punk, originaria di Vancouver in Canada, ha davvero fatto un album col botto. E dire che certe volte ascoltando per bene e rileggendo certe recensioni di alcune band, ritieni che il metro di giudizio sia andato ben oltre la vera luce che è stata sprigionata. Questa è una cosa che può succedere. Ma nella maggior parte dei casi il giudizio espresso è davvero come “acqua dal sole”. Stessa fortissima sensazione con ‘This Is The Blackout’. In quest’album i Punitive Damage non sprecano neanche un fottutissimo secondo dei 18 minuti che propongono. La loro è una miscela clamorosa che si basa su diversi generi: dal furioso hardcore al rock’n'roll senza compromessi e niente fronzoli. I brani, in ogni caso, sono molto coesi, il loro feedback è implacabile, sia che si basi sui tempi sghembi sia su frenetici impatti, al tutto si aggiunge una performance vocale esaltante, temeraria. Sia ben chiaro che abbiamo sempre e comunque un’etica e un’estetica DIY il che rende lampante l’idea primigenia del loro hardcore. La verità è che dovreste ascoltarlo e non solo leggerlo dalle mie parole e capireste al volo il mostruoso shock che può provocare questo debutto dei Punitive Damage. Frenesia totale.
(Giuseppe Picciotto)

unnamed

photo credit: Clayton Hebenik

Submit a Comment