Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 24, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

QUIZ SHOW ‘S/T’

QUIZ SHOW ‘S/T’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

QUIZ SHOW
‘S/t’-LP
(Magic Door)
8/10


Mi ricordo che c’era un pezzo degli Shudder To Think degli anni’90 di cui andavo pazzo, mi piaceva davvero tanto, si chiamava ‘Hit Liquor’, il cantante aveva una voce sgraziata, i ritmi erano sghembi ma ne usciva fuori una melodia così delirante che non ne potevo fare ameno. C’erano anche i Guided By Voices che avevano pezzi più facili, costruiti genialmente, ma sinceramente non mi piacevano più di tanto, e poi i The Dambuilders, che ho ascoltati pochi minuti fa (indie rock ricercato, ma di ottima fattura), prima di iniziare a scrivere questa review. I Quiz Show (così si chiamano) sono la fusione di alcuni membri di queste tre band, che non sentivo più nominare da parecchio tempo (STT e GBV), e hanno tirato fuori questo album omonimo che uscirà il 17 marzo via Magic Door Record. Iniziamo con il singolo da poco rilasciato, ‘Sound Of Kissing’, che è anche la prima traccia del nuovo lavoro, un brano classic indie mid’90 con dei riffs così appiccicosi e ficcanti che un brivido di malinconia ti fa esplodere la mente e così, davanti a te, iniziano a danzare gli spiriti di Superchunk, Built To Spill e Dinosaur Jr. Una roba che fila come un treno senza freni. Ma la sorpresa è l’ascolto delle tracce che rimangono! Un continuo di melodie che ti entrano sottopelle solleticando il tuo corpo fino a non farlo stare fermo, spinto da ritornelli eterni ‘Almost Famous’, da schegge post hardcore ‘Monumental Shade’, indie garage rock deragliante ‘Pom Pom Boy’. Ma la verità è che i Quiz Show hanno personalità e passione da vendere e quel che ne esce fuori è solo farina del loro sacco. La loro è una mistura energetica potente che sfrutta un calderone sapiente di accordi, voci, ritmi e arrangiamenti in modo magistrale, creando le basi per delizie inaspettate. Il passato attraversa il presente e ridefinisce la linea che si allunga ancora un po’ più in là.
(Giuseppe Picciotto)

unnamed

Ph. Phil Silverberg

FOR FANS OF: Husker Du, Pixies, Ramones, Fugazi, Sonic Youth, Jawbox, Firehose, Girls Against Boys, Pavement, The Offspring

Submit a Comment