Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | February 26, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

STILL NO ONE ‘THIS IS FUEL’

STILL NO ONE ‘THIS IS FUEL’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

STILL NO ONE
‘This Is Fuel’
(Self Released)
8/10


Gli Still No One sono una band punk rock di Castelfranco Veneto (TV) formatasi ad inizio 2019. Eppure se chiudi gli occhi e ascolti la loro musica ti ritrovi catapultato in OC California o tutto sudato sotto il sole cocente a qualche data del Warped Tour. Perché questa è la dimensione in cui dovrebbe stare questo gruppo, con il loro skatepunk/punk rock che strizza l’occhio sia al roster Fat Wreck/Epitaph tanto quanto alla scuola Drive Thru e il giro Blink 182. Una miscela esplosiva, proprio come il titolo ‘This Is Fuel’, primo album del quartetto veneto che arriva a breve distanza dal promettentissimo ep d’esordio, la cui ferocia e spensieratezza lascia spazio ad un sound più maturo ma non per questo meno potente e veloce. ‘One Million Voices’ e soprattutto ‘Stroke (I’m Sorry)’ sono stati i due singoli apripista che in un certo senso riassumono la nuova direzione della band, ovvero un suono che rispetta le tradizioni ma che non ha paura del nuovo. Certo quando pigiano sull’acceleratore non ce n’è per nessuno, vedi pezzi come la title track ‘This Is Fuel’, ‘Welcome To Extinction’, ‘I Don’t Wanna Be A Punk’, ‘Professional Failure’ e ‘Until The Day’, ma anche nei momenti più riflessivi come ‘Tell Me It’s Alright’, ‘Fear Of Nobody’ e la ballatona ‘Floating Away’ mostrano una maturità nel songwriting che molti gruppi non hanno. Un plauso va anche alla produzione di Icio dell’ Art Music Studio di Bassano Del Grappa per aver tirato fuori il meglio dal quartetto. Still No One sono giovani, freschi, con una sensibilità melodica che pochi anno e sebbene siano attivi da poco suonano già come dei veterani. Quindi per una volta vediamo di fare le cose per bene e supportare loro e i tanti gruppi nostrani che stanno uscendo piuttosto che aspettare l’ennesimo Punk In Drublic e lamentarsi della coda per la birra. Questi sono tutti gruppi che devono essere riconosciuti quando sono ancora attivi, non bisogna aspettare scioglimenti per poi piangere il morto. Detto questo, a mio modesto parere, Still No One meritano tranquillamente anche un futuro internazionale e se proseguono su questa strada non mi sorprenderei a ritrovarmeli in qualche festival estivo blasonato. Ragazzi, ‘This Is Fuel’, ora sta a voi accendere il fiammifero per alimentare la fiamma.
(Michael Simeon)

0030606639_10

Submit a Comment