Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 15, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Swans ‘To Be Kind’

Swans ‘To Be Kind’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

SWANS
‘To Be Kind’-2 CD
(Mute/Young God)
8/10


“Sarà disponibile in triplo vinile, doppio cd, un’edizione deluxe in doppio cd con incluso un dvd live, e in digitale. Inoltre, sto pensando di pubblicarlo su una chiavetta usb/flashdrive in una confezione speciale, di modo che quest’ultima versione in alta qualità possa essere ascoltata dall’inizio alla fine senza interruzioni.” A parlare è Michael Gira (cantante, chitarrista e produttore), che presenta così ‘To Be Kind’, il tredicesimo album della creatura musicale di cui è leader indiscusso, gli Swans. L’ensemble newyorchese, formato anche da Norman Westberg, Christoph Hahn, Phil Puleo, Thor Harris e Christopher Pravdica (lo dico giusto per ricordarci che pure loro esistono), è attivo da così tanto tempo negli ambienti industrial/noise (1982, più o meno), che una scena priva delle sue sperimentazioni sarebbe impensabile, oggi come oggi, col senno di poi. Almeno questo è ciò che penso. Il nuovo monster-album è una ennesima sequenza di loop insistenti, di derive no-wave, di iperboli frastornanti che annichiliscono per libertà d’espressione e per potenza stordente. Nella messa in scena di tali universi rumorosi-sensoriali, mantenendo sempre delle coordinate di estrema raffinatezza e di pirotecnica maestria espressiva, entrano pure ospiti come St. Vincent (che canta in diverse tracce), Cold Specks, Little Annie o il fido Bill Rieflin, a testimoniare che il lavoro degli Swans è riconosciuto a più livelli. Tutto ciò per un gruppo che fortunatamente continua a produrre dischi con pervicacia, fottendosene delle mode.
(Flavio Ignelzi)

Submit a Comment