Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 21, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

VV. AA. ‘Epilogue of a Car Crash! A Tribute to Orchid!’

VV. AA. ‘Epilogue of a Car Crash! A Tribute to Orchid!’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

VV. AA.
‘Epilogue of a Car Crash! A Tribute to Orchid!’-CD
(Dog Knights Productions)

7/10

Le compilation-tributo servono a molte cose; principalmente a presentare la scuderia di un’etichetta (in questo caso la coraggiosa Dog Knights Productions), ma anche a tirar su un po’ di quattrini, in considerazione della favorevole benevolenza del pubblico per questo genere di operazioni. In ultimo, sono un sincero omaggio ad artisti il più delle volte dimenticati o sottovalutati. Gli Orchid rientrano più o meno in questa categoria, essendo una delle band pioniere dello screamo più influenti dei nineties, con una discografia comprendente prevalentemente vinili, e una fama considerevole soprattutto tra gli appassionati. La storia del gruppo originario del Massachusetts è durata soltanto un lustro (dal 1997 al 2002), concedendo tre album e un’infinità di demo, EP, split e apparizioni su compilation. La Dog Knights Prod. chiama a raccolta ben 24 band che in soli 44 minuti sciorinano buona parte del repertorio degli Orchid, conservando ferrea coerenza con la stampa su vinile (oltre al classico nero, disponibili altri tre colori: rosso, giallo e blu) e facendo un favore a chi aveva nostalgia dei bei tempi. Non sarò certo io a dirvi quali pezzi sono più forti di altri. Quello che posso fare è elencarvi i gruppi coinvolti: Coma Regalia, Full of Hell, For Want Of, Voyage In Coma, You’ll Live, Carrion spring, I Don’t Want to Know Why the Caged Bird Sings, Crocus, Cassus, Lizards Have Personalities, Foxes, Deer In the Headlights, Republic of Dreams, Questionable Youth, Lord Snow, Adobe Homes, Itto, !Silencio, Ahora, Silencio!, History of the Hawk, Utarid, Todos Caeran, Mahria, Innards, Sed Non Satiata.
(Flavio Ignelzi)

Submit a Comment