Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 20, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Weekend Nachos ‘Apology’

Weekend Nachos ‘Apology’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

WEEKEND NACHOS
‘Apology’-CD/Digital
(Relapse)
8.5/10


‘Apology’ è l’epitaffio della band hardcore power violence di Chicago Weekend Nachos, tra le più apprezzate e supportate nell’odierno panorama hardcore. Il loro suono carico di disperazione e a tinte offuscate si sposa benissimo con i tempi che stiamo vivendo, in cui anche i più elementari diritti umani vengono calpestati in nome del profitto e dell’ingordigia senza fini di poche persone. Quello che il quartetto descrive in questo disco è un panorama desolante, nero come la morte, che ci sta aspettando implacabile. Queste tracce sono dominate da un senso di vuoto, di totale mancanza di sentimenti, riuscendo a crare un’atmosfera opprimente, nella quale tutto si muove in maniera sconnessa, preludio al chaos totale. Basta ascoltare l’iniziale ’2015′, con il suo incedere furioso e maledetto, per capire subito su che tipo di coordinate di muove questo platter. La voce è un rantolo soffocato e soffocante, in cui viene riversato un odio crescente, che si sposa alla perfezione con una chitarra che scarica in maniera violentissima una serie di riff urticanti. Basso e batteria proseguono una corsa verso il fine ultimo: l’autodistruzione totale. Quello che fuoriesce dalle casse è impregnato di ruvidezza e abrasività, un pò come quando ti gratti via la pelle dopo una caduta. Un dolore fastidioso, che ti penetra il corpo e la mente. Ecco, questo sono riusciti a creare i Weekend Nachos: il dolore inteso come forma di disturbo, in cui i pensieri si accavallano senza fine, in un vortice inesorabile. Merito di ciò va anche alla registrazione, asciutta e senza abbellimenti, straight in your face. Ad impresiziore il tutto, la partecipazione nel brano ‘Dust’ di Dylan Walker (cantante dei Full Of Hell, altro gruppi che caldamente vi consiglio) e di uno struggente piano sul finale del brano ‘Apology’. Fatelo vostro subito!
(Marco Pasini)

PromoImage-1

Submit a Comment