Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 21, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Collapse ‘Arms And The Covenant’

Collapse ‘Arms And The Covenant’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

COLLAPSE
‘Arms And The Covenant’-CD
(Transcend Music)
6.5/10


Anche se non particolarmente originale, il disco di debutto degli inglesi Collapse appare ben strutturato e compositivamente compatto. Una produzione dirompente e numerose intuizioni vincenti fanno del metal un po’ “nu” e un po’ thrash proposto dal giovane quintetto londinese un prodotto assolutamente convincente, che pecca soltanto nella reiterazione di soluzioni che i fan di Lamb Of God o Devildriver (sul versante “new”), ma anche quelli di Testament o Machine Head (sul versante “old”), conoscono praticamente a menadito. Tanta furia elettrica esplode in ‘The Death Of A Man’, mitragliate nelle quali coabitano vocalizzi black-oriented e chitarroni compressi, senza disdegnare interessanti variazioni disarmoniche. ‘Acolyte’ presenta un rallentamento con
assolo vecchio stampo, mentre in ‘Bloodlet’ si respira un’atmosfera nervosa e malefica. Chiude la cover del classico dei Carcass ‘Heartwork’, con la quale si sancisce l’importanza dei mostri sacri nella loro ispirazione. Margini di crescita ulteriore ci sono tutti, naturalmente, soprattutto se i Collapse sapranno convogliare verso una direzione più originale il loro suono, slegandolo da riferimenti e citazioni troppo ingombranti.
(Flavio Ignelzi)

Submit a Comment