Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 7, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Red Bull 64 Bars – Emis Killa e 2ndRoof

Red Bull 64 Bars – Emis Killa e 2ndRoof
Salad Days

PRESENTANO UN BRANO INEDITO PER IL NUOVO EPISODIO DI RED BULL 64 BARS.

Dopo il successo dell’album di Red Bull 64 Bars, pubblicato il 28 Maggio 2021 con gli inediti di Ernia, Rkomi, Blanco, Geolier e molti altri, esce il nuovo episodio che ha come protagonista Emis Killa. L’album di Red Bull 64 Bars, ha ottenuto il 3° posto nella chart globale debut album di Spotify, il 2° posto nei top album di quella italiana e la 6° posizione dei dischi più venduti in Italia, diventando a tutti gli effetti un disco manifesto per la scena rap italiana con lo scopo di riportare il rap alla sua vera essenza, facendo conoscere ai giovani la cultura dei freestyle e dei mixtape da cui è nata la scena hip hop. Il protagonista del nuovo episodio è Emis Killa che, sulla strumentale creata dai 2nd Roof, ha dato vita a 64 nuove barre inedite. Emiliano, che pubblicherà venerdì 23 luglio il terzo capitolo della saga cult ‘Keta Music Vol. 3′, è come sempre tagliente e utilizza le rime per dire la sua sul rap delle nuove generazioni. Con le sue parole ricorda ai giovani d’oggi la velocità con la quale si può passare dalla hit al dimenticatoio, criticando i clichè dei bling bling e della non-realness e contestando chi si atteggia ma non fa. Emiliano nella sue barre sfiora anche la sua vita privata, raccontando che “in effetti è da un po’ che ho una giornata no”.

“questo pezzo è dedicato ad uno a caso di voi
questo ha i denti d’oro e vive ancora in casa dei suoi
se in un mondo così non c’è spazio per noi
io sto bene così tu fai il cazzo che vuoi”

Red Bull 64 Bars, ideato da David Dallas e dal team che lavora al Red Bull Studio di Auckland, in collaborazione con Esse Magazine ha visto cimentarsi svariati nomi della scena italiana tra cui: Don Joe, Madame, Ghemon, Marracash, Dani Faiv, Big Fish e molti altri, per arrivare a Guè Pequeno e Shablo.

Submit a Comment