Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 22, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

COLORSFADE ‘BUILT FROM THE WRECKAGE’

COLORSFADE ‘BUILT FROM THE WRECKAGE’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

COLORSFADE
‘Built From The Wreckage’-LP
(People Of Punk Rock)
7/10


I Colorsfade fanno parte di quella generazione di skatepunkers figlia di Belvedere e Mute, ovvero quell’approccio ipertecnico quasi metallaro applicato alle melodie e velocità dello skatepunk classico. Vengono da Quebec, Canada, e hanno all’attivo già un ep e un album che già li avevano messi on the map e ora con questo nuovo lavoro sono pronti a ritagliarsi il loro spazio al di fuori dei propri confini. ‘Built From The Wreckage’ è appunto secondo lavoro della band, pubblicato dalla sempre attenta People Of Punk Rock Records, etichetta che sta dando tanto al genere. Pur non essendo un gran ascoltatore di questa branchia del genere – le mie orecchie da boomer dello skate punk a volte fanno ancora fatica – devo ammettere che questo album è davvero ben fatto. Certo shredding e ipertecnicisimi ci sono, ma sono dosati con gusto e senza strafare, e una volta oltrepassato questo step ci ritroviamo un gruppo molto bravo sia nel songwriting e nel creare ottime melodie senza farle risultare banali. Sentitevi pezzi come ‘Reclaming Your Own’, ‘We Won’t Fall’ e ‘Our Time To Shine’ per capire quello di cui sto parlando. Un plauso va anche all’ottima produzione che eleva di non poco la potenza dei brani. I Colorsfade non inventano nulla di nuovo e non hanno nemmeno la pretesa di farlo, ma quello che fanno lo fanno benissimo ed è quello che conta, sono sicuro che la fuori c’è una nuova generazione di punk rockers pronti ad accoglierli a braccia aperte e andare fuori di testa per loro. Se questo è il futuro del genere, sono felice che siano gruppi come i Colorsfade a tenere alta la fiamma.
(Michael Simeon)

Submit a Comment