Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 24, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Falling In Reverse ‘Just Like You’

Falling In Reverse ‘Just Like You’
Salad Days

Review Overview

4.5
4.5
4.5

Rating

FALLING IN REVERSE
‘Just Like You’-CD
(Epitaph)
4.5/10


Ronnie Radke e gentili accompagnatori sono dei cialtroni ma non degli stupidi, almeno economicamente parlando (sulle interviste e le sparate da quinta elementare del singer stendiamo un velo pietoso). Nonostante le pernacchie ricevute dalla stampa meno mainstream e leccaculo con il precedente ‘Fashionably Late’ (un insulso mix di hardcore, elettronica e rap), i nostri hanno incassato comunque buoni riscontri di vendite e live sold out un po’ ovunque, ma probabilmente le critiche hanno lasciato il segno visto che la band ha ben pensato di tornare indietro di un paio di passi e recuperare quel sound più heavy che li caratterizzava agli esordi, limitando le incursioni nei generi sopracitati solamente a episodi circoscritti. In ‘Just Like You’ incontriamo quindi un po’ di tutto: il classico pezzo da classifiche rock (‘Chemical Prisoner’), le scorie post-hc contaminate con la melodia (‘Guillotine IV’), passando per il perfetto bigino del metalcore da quattro soldi (‘God, If You Are Above’). Tutto fatto molto bene e tutto molto plasticoso… non fatico a credere che orde di quattordicenni arrapati scaricheranno (compreranno?) il cd per la copertina, ma resta il fatto che il peso specifico di ‘Just Like You’ è quasi nullo.
(Davide Perletti)

Submit a Comment