Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 14, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

LOSERS PARADE ‘RESTLESS’

LOSERS PARADE ‘RESTLESS’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

LOSERS PARADE
‘Restless’-K7
(Flamingo)
8.5/10


Cazzo ragazzi. Mettiamoci d’accordo e smettiamola di far uscire roba figa! Il nuovo hardcore sta mietendo vittime negli States ed in centro Europa? Good news: è un fatto che dal punto di vista dell’offerta, quella di ROBBBBA BUONA, anche dalle nostre parti c’è un fermento che se tutti (e mi riferisco non solo a noi drogati/consumatori… ma anche ai gruppi/pusher stessi) comprassero le K7 / gli LP / i CD (e persino) la versione digital dei loro “competitors”… bene, se succedesse, penso che anche dalle nostre parti potremmo parlare di “nuova ondata”, di “rinascimento dell’hc” o scrivete quello che volete per dire “SUCCESSO”. In questo scenario i Losers Parade mi fanno proprio GODERE. Li ho visti per la prima volta allo Zapata, “re-union” dei Woptime. SUBITO ho provveduto all’acquisto di ‘Out Of Bounds’ il loro esordio. Hanno quel “modo” SUPER americano di approcciare la materia. Che non vuol dire RABBIA. Che non vuol dire CHAOS. Hanno quel “modo” SUPER americano che a casa mia vuol dire SCAZZO (e su Salad Days è un complimento). Li ho rivisti poco tempo fa al festival delle etichette indipendenti, qui a Milano, in compagnia di Atrox e tanti altri. E ho subito provveduto all’acquisto di ‘Restless’, su cassetta. Parentesi. Per il piacere di “X” degli “Y”, quello che suggerisce di non fermarmi alla forma (e quindi di non scrivere recensioni in cui parlo del nulla). Coi Robox avevo detto: “mezzo voto in meno per i gruppi mascherati”? Coi Losers Parade, e d’ora in poi, MEZZO VOTO in più per chi fa uscire la versione K7 del proprio lavoro! Perché ‘Record Collectors Are Pretentious Assholes’, ed il vinile ha rotto i coglioni. Chiusa parentesi. ‘Restless’: stesso “modo” SUPER americano. Stesso SCAZZO. La voce di Aldo. Le progressioni degli altri. Ditemi se non vi viene in mente ‘Six Pack’. Non la canzone. Non Rollins. Ma la birra. Gli amici. Le prove. Lo skate. Il surf. Il MARE. Guardatevi il video di ‘The Wave’, sentitevela a PALLA. E capirete. Non c’è niente fuori posto in ‘Restless’. PURE LA GRAFICA. I Losers Parade vanno a pescare Luigi “Gigio” Bonizio… i C.O.V. … Torino HC… pelle d’oca! Non c’è niente fuori posto in ‘Restless’. C’è PURE LA CANZONE GENERAZIONALE. “Something is in me, I can’t explain it. Got no answer but still trying… I am still trying. I am RESTLESS”. P.S. … sono riuscito a non parlare di Fu Manchu.
(franz1972)

Submit a Comment