Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 21, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Noyz Narcos ‘Virus’ 2022 – Believe Music, Thaurus, Propaganda Agency

Noyz Narcos ‘Virus’ 2022 – Believe Music, Thaurus, Propaganda Agency
Salad Days

Annunciato a sorpresa all’inizio di Dicembre, è diventato fin da subito una delle release più attese del 2022. Non potevamo quindi non iniziare l’anno con ‘Virus’, il nuovo studio dell’ottavo Re di Roma, Noyz Narcos.

votm

Correva l’anno 2018 e, con l’uscita di ‘Enemy’, Emanuele Frasca, per tutti Noyz Narcos, sembrava voler dire basta, pronto a chiudere con il mondo della musica. A quasi quattro anni di distanza, il rapper romano ci ha (fortunatamente) ripensato. Anticipato dal documentario ‘Dope Boys Alphabet’ (disponibile su Amazon Prime Video) che spoilerava qualcosina, il 14 Gennaio è uscito ‘Virus’, l’ottavo album in studio di quello che per molti, se non per tutti, è l’italian rap-king. Chiuso il contratto con la major Universal, ‘Virus’ esce per Thaurus Music e Believe, che non hanno badato a spese per quanto riguarda la release fisica dell’album. Diverse edizioni in cd, una musicassetta ma soprattutto doppio vinile fuori in quattro varianti colore, Acid Green with Black Marble (Amazon exclusive – un po’ diverso dal mock-up), White, Purple with Black Marble & Light Purple with Black Marble e Slime Flu Green. Vinili andati praticamente esauriti subito, se siete fortunati ne troverete ancora poche copie ma dovete cercare bene. O magari aspettate Febbraio per… (ops).

noyz_2

noyz_3

Novità che salta subito all’occhio, non c’è più Alessandro Maida, in arte Scarful, in cabina di regia per copertina ed artwork del disco (suoi i lavori per ‘Verano Zombie’, ‘Guilty’ ed ‘Enemy’) ma lavoro affidato alle sapienti mani di Daniele Attia, Bufer per gli amici, grafico (avrete sicuramente qualcosa di suo nell’armadio visto il suo passato in Iuter e il presente in Propaganda), rispettato writer e partner in crime di lunga data di Emanuele. Il concept è stato sviluppato in tandem da Noyz e Daniele, come per tutti i lavori che i due hanno fatto insieme. Il primo input è arrivato da Noyz nel momento in cui ha deciso che il disco si sarebbe chiamato ‘Virus’ e da li Daniele ha deciso che l’estetica dei farmaci e delle pasticche erano un tema perfetto per l’artwork del disco e di tutti gli altri prodotti fisici (il cd nel blister altra bombetta). Per la copertina invece è stata di Noyz l’idea di usare una sua fototessera e di Daniele quella di aggiungere un teschio ispirato alle radiografie di protesi facciali. E’ stata di entrambi quindi la volontà di spiazzare un po’ le attese del pubblico per quanto riguarda la veste grafica e discostarsi dall’immaginario che ha sempre contraddistinto le sue ultime release. Cambia lo stile quindi, ma il risultato è sempre ottimo.

noyz_4

Per ingolosire ulteriormente, sul vinile presenti una intro e una track in più, ‘Rvssian Bag’, con i feat. di Thirstin Howl III, Gast e Click Head. Traccia prodotta da Night Skinny, che ha curato tutta la direzione artistica di ‘Virus’ e prodotto gran parte delle tracce presenti nel disco. Nelle cuffie o dalle casse, ‘Virus’ fa il suo dovere e l’edizione in vinile rende giustizia ad uno dei dischi che tra undici mesi sarà in tutte le vostre classiche di fine anno. Il vinile, come l’album, è schizzato subito al #1 della classifica di categoria e ci rimarrà sicuramente per un bel po’ di tempo.

noyz_5

Submit a Comment