Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 20, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Triple B Records European Takeover @ Legend Club, Milano (MI) – recap

Triple B Records European Takeover @ Legend Club, Milano (MI) – recap
Salad Days

Trivel Collective e Versus Music sono come Marvelous Hagler contro Mugabi: non ci danno tregua, ci massacrano (nel senso buono) organizzando eventi su eventi, concerti fighi su concerti fighi…

riga0192

riga0317

…questo della Triple B è l’ennesimo colpo, questo della Triple B è l’ennesimo knock down. Line up per tutti i gusti. Pubblico, per modi e generazioni, trasversale. Arrivo tardi per C4 e Restraining Order. Dei primi, sorry, nessuno dei miei inviati undercover mi dice niente. Al contrario i Restraining Order sembra abbiano fatto un set da paura, certified da gente tipo i Leach (non vi devo spiegare chi sono, vero?) o la Tsunami crew (proprio loro, i matti che fanno i libri) se a questo aggiungiamo l’endorsement di uno (di noi) come Tony Foresta, mi vien da dire che ho fatto male a tirarmela arrivando all’ultimo. Torneranno. Pain Of Truth. Tamarrata at its best. Quindi. Hatebreed meets Madball meets new school. E quando dico “new school”, per stringere il focus dei rifermenti, parlo del gruppo preferito di un certo Dome dei Fulci. Quindi momenti brutal/death come se piovesse. Ah, memento dedicato al mio amico batterista di un gruppo mascherato che dice che sparo i nomi a caso. Scopro con gran piacere che vale il viceversa. I.e. i Pain Of Truth sono fan dei Fulci (ironico pensare che i Fulci non hanno il batterista). Lo stesso mio amico batterista di un gruppo mascherato dice che non devo parlare di costume ed apparenza, ma SOLO di musica.

riga0243

riga0244

Ma se, prima volta in vita mia, primo concerto dopo 3000++ (ho fatto una veloce stima) succede qualcosa di “strano”, qualcosa che cambia il gioco scusa amico batterista, ma io lo devo scrivere, e lo devo scrivere LOUD. Coi Pain Of Truth – ripeto: first time in my life – e per la serie “tamarrata”. Coi Pain Of Truth ho visto quel modo americano di vivere i concerti: come si chiama? Slamdancing vs Capoeira? Guardatevi un qualsiasi live, recente, su hate5six. La gente che, sola, tira pugni e calci all’aria, con qualche improbabile ruota qua e là. Mi piace? No. Più testosterone che ad un concerto dei Business, ma senza le birre ed i singalong. Preferisco le ammucchiate. Ma, e lo dico triste, può anche essere il definitivo messaggio: “Franz sei troppo vecchio. Via i vecchi dai concerti hardcore”.

riga0255

riga0256

Sunami. Mi piace tutto degli Sunami. Immaginario e immagine SUPER fighi. Rimandi all’hip hop ed in particolare ad una delle 4 discipline, i.e. il writing. Bombing. Guerilla. Gente incappucciata. Pistole, addirittura GRANATE. Ho appena rivisto ‘Straight Outta Compton’. Gli Sunami sono i N.W.A. che suonano hardcore. Gli Sunani sono i Body Count 2.0. Sarà che ho le fette di salame sugli occhi, ma a me risultano relativamente più vari e leggermente meno tamarri di chi li ha preceduti in scaletta. Ma, mio amico batterista che dico nomi e cose a cazzo. Con gli Sunami si passa dalla slamdance/capoeira dei Pain Of Truth a qualche ammucchiata e qualche circle pit in più. Un fact checking che mi dà ragione.

riga0386

riga0389

No Pressure. Il gran merito della Triple B? Aver messo assieme una line up per tutti i gusti. Pubblico, per modi e generazioni, trasversale. Il gran merito dei No Pressure? Molti dei presenti non erano lì per il loro pop-punk. Pochi cazzi. Ma i No Pressure hanno un tiro ed una botta (nonché un seguito) a cui, secondo me, la definizione “pop-punk” non rende giustizia. L’ho detto a molti. Non in numeri, ma in resa e delirio il concerto dei No Pressure mi ha portato indietro alla “prima” dei Good Riddance, Milano. Un Tunnel pienissimo con la gente fuori che sfonda i portoni di ingresso. No transenne. Gente OVUNQUE. Fine anni’90, direi. Stessa atmosfera. Stessa presa bene. Stessi sorrisi. Quella roba lì. Tanta roba.

riga0307

riga0313

(Txt fmazza1972 – Pics Rigablood x Salad Days Mag – All Rights Reserved)

Submit a Comment